Archiviato il pacco-Maya? Già tutti pronti per l’oroscopo 2013, la versione moderna dell’aruspicina romana? Prima di mettervi comodi ad ascoltare Paolo Fox che vaneggia su come la posizione di Nettuno possa ficcanasare negli affari vostri, che ve ne state tranquilli a una manciata di miliardi di chilometri di distanza, date un’occhiata all’imperdibile report dicembrino del Cicap circa i risultati ottenuti dalla pseudoscienza astrologica nel 2012.

Ce n’è davvero per tutti i gusti. Si parte con la politica nostrana: il governo Berlusconi arriva fino alla fine del mandato (secondo Teodora Stefanova), oppure Italia al voto prima dell’estate 2012 (secondo Matteo Pavesi). Poi facciamo un salto astrale verso quella internazionale: Obama va al ballottaggio contro una donna (si sarà confusa con la Clinton, che è democratica e peraltro ricoverata d’urgenza?), Mitt Romney nuovo presidente USA, Sarkozy vince le elezioni in Francia. Menzione speciale per le morti d’autore, come quella di Benedetto XVI prevista da Luciano Sampietro, aka Nostradamus (e invece Sua Totalità è lì che twitta che è un piacere alla facciazza loro), della regina Elisabetta, di Dario Fo e della Montalcini – quest’ultima, ahimé, azzeccata in extremis, anche se non è difficile sparare una decina di nomi di celebri ottuagenari o più e sperare che uno tiri le cuoia in tempo utile. A casa mia, si chiama “menar gramo”.

Infine, il carrozzone dei pronostici sportivi: dal Real Madrid trionfatore in Champions League alla Germania campione d’Europa, passando per i trionfi olimpici della Pellegrini (fallimentare) o di Nadal (ritiratosi prima dell’inizio).

Ogni anno il Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale) raccoglie le più deliranti affermazioni di maghi, sensitivi, astrologi e tizi che si confidano con gli alieni e le sottopone all’implacabile mannaia della verifica empirica, con gli inevitabili esiti di cui sopra. Citando Massimo Polidoro, segretario del Comitato: “Un anno dopo l’altro, il risultato si ripete sempre identico: le stelle, Nostradamus o le confidenze di qualche improbabile entità sovrannaturale non aiutano in nessun modo a prevedere il futuro”.

L’unica previsione sensata per il 2013 ve la faccio io: gli astrologi non ci beccheranno neanche l’anno prossimo.