Il riscaldamento del Mar Mediterraneo tipico di questa estate 2012 sta portando gli abitanti del mare a modificare le loro solite zone di balneazione.

Né è un esempio lo squaletto che nei giorni scorsi ha terrorizzato i bagnati ad Ostia.

Si è trattato di una verdesca d un metro e mezzo che si è avvicinato praticamente alla riva scatenando il panico tra le persone che, mentre nuotavano, sono rimasti pietrificati alla vista della classica pinna che più volte abbiamo visto nei film.

Il comandante della Guardia Costiera di Ostia, Adolfo Esposito, spiega che “la verdesca può diventare pericolosa se un essere umano si avvicina troppo, ma se non viene toccata in genere non è pericolosa”, quest’affermazione non tranquillizza comunque i bagnati, soprattutto i bambini, che sono combattuti tra la curiosità e la paura nei confronti di questo povero esemplare in cerca di un pò di refrigerio.

Per il momento intanto non sono stati previsti divieti di balneazione e si sta cercando di evitare allarmismi.

I bagnati vengono comunque invitati a chiamare il 1530 in caso di eventuali avvistamenti.