L’amicizia tra uomo e animali spesso non ha limiti e supera ogni avversità. Ne è dimostrazione la storia di un ottantenne di Monfalcone, nella provincia di Gorizia, che è talmente legato al suo cane da non volersene separare mai. Secondo quanto riporta il “Gazzettino” il vecchietto è rimasto senza un tetto sotto il quale dormire ma, pur di non abbandonare il suo amico a quattro zampe, ha rifiutato l’offerta di vivere in un ricovero pubblico e trascorre le notti nella sua automobile.

Per aiutare l’uomo l’organizzazione no profit “La Cuccia” ha, così, lanciato un appello sul suo profilo Facebook con la speranza di trovare un alloggio per il cane e per il suo padrone che, stando ai fatti, sono letteralmente inseparabili da nove anni:

“Solitamente gli annunci che pubblichiamo sono di amici a quattro zampe alla ricerca di una casa, una famiglia. Oggi però a cercare una casa, oltre a un cane è anche il suo proprietario, un uomo anziano, rimasto senza un tetto, costringendoli alla separazione, l’animale in un box e l’uomo in un altra struttura. Per rispetto alla famiglia, l’associazione La Cuccia onlus lancia questo appello a tutti voi, cerchiamo una casa, un appartamento che abbia un affitto basso nella zona del Monfalconese a Grado, per far si che queste due anime possano continuare a stare insieme“.

Il messaggio ha fatto immediatamente il giro del web, con centinaia di commenti e condivisioni, quindi si spera di trovare una soluzione per la coppia il più presto possibile, permettendo loro di vivere insieme in maniera dignitosa.

URGENTE, MASSIMA CONDIVISIONEQUANDO A CERCARE CASA NON E' SOLO UN ANIMALESolitamente gli annunci che pubblichiamo sono…

Posted by La Cuccia di Monfalcone on Lunedì 30 novembre 2015