Il cinema turco arriva in Italia grazie al Film Festival Turco di Roma che ha chiuso i battenti proprio ieri.

Si tratta della seconda edizione e ha visto come protagonista il regista Ferzan Ozpetek che ha dichiarato “credo sia importante far vedere il cinema italiano all’estero e far vedere i film che non arrivano in Italia. I film turchi sono sconosciuti, ma ce ne sono di bellissimi. Il Film Festival Turco di Roma è un modo per far conoscere la Turchia”.

La Turchia sta infatti lavorando duramente con la collaborazione della Comunità Europea per diffondere la cultura cinematografica del paese e per permettere così di conoscerne la vita quotidiana e in generale le abitudini tipicamente turche.

L’unico modo per allontanarsi dai pregiudizi è infatti la conoscenza, l’informazione, che diventa possibile proprio attraverso le produzioni cinematografiche.

Al Festival era presente anche l’ambasciatore turco a Roma, Hakki Akil, che ha spiegato come questo evento sia in grado di “avvicinare le due culture”.

E prosegue, “finché avrò il mandato darò tutto il mio contributo per il cinema. Questo non è un Festival politico, è un progetto privato della SRP Istambul, ma noi istituzioni lo abbiamo appoggiato e supportato”.