Holly e Gerry sono una di quelle coppie giovani e belle che vivono in simbiosi. Quando, all’improvviso, Gerry muore, Holly è devastata: vedova a soli ventinove anni, ha l’impressione che la sua vita non abbia più senso. E’ arrabbiata e si sente tradita, lui – suo marito, amante, miglior amico, la sua roccia – aveva promesso di non lasciarla mai, come può farcela da sola, ora? Ma Gerry non ha dimenticato, e trova il modo di farle avere una lettera ogni mese, con un messaggio per ritrovare la voglia di vivere e, soprattutto, con un dolcissimo P.S. I love you che spinge Holly, fra un pianto e un sorriso, ad aprirsi al domani. Perché la vita è fatta per essere vissuta, sempre.”

Un romanzo commovente e delicato che segna il folgorante esordio di Cecelia Ahern e continua, a distanza di oltre un decennio, a far emozionare milioni di lettori in tutto il mondo. Pubblicato nel 2004 ed edito in Italia da Sonzogno, il libro prende il titolo dal finale di ognuno dei messaggi che Gerry ha scritto per Holly prima di morire, tutti terminanti in “P.s. I love you”. Come si deduce già dalle poche righe della trama, la storia è una di quelle che non risparmia lacrime, tuttavia, pagina dopo pagina, si scopre la tragedia che ha sconvolto la vita di Holly lasciare il posto ad un percorso di rinascita. Si tratta infatti di una storia che ha il sapore della speranza, della fiducia nel futuro, che insegna come sia importante vivere appieno la vita, senza paura di esprimere i propri sentimenti, perché non possiamo sapere quanto durerà l’amore, ma possiamo scegliere “come” viverlo. Il risultato è un romanzo commuovente e divertente al tempo stesso. Impossibile, tra una lacrima e un sorriso, non immedesimarci nel personaggio di Holly che, grazie all’aiuto di Gerry, affronta ogni giorno la vita per quella che è: complicata, dolorosa, ma anche divertente e imprevedibile. Grazie al “gioco” che Gerry ha pianificato per lei, per aiutarla a riprendere in mano la sua vita, Holly ritroverà la forza per tornare a sorridere. Una storia dolce, profonda e riflessiva, ma anche leggera e arricchita di personaggi divertenti e ben costruiti. Una favola in equilibrio tra due mondi e un amore che dura per sempre.

Da questo toccante romanzo è stato anche tratto il film dall’omonimo titolo, diretto da Richard LaGravenese e uscito nelle sale italiane il 1º febbraio 2008, con protagonisti Hilary Swank e Gerard Butler: una commedia romantica che colpisce al cuore.

Cecelia Ahern (figlia del primo ministro irlandese Bertie Ahern) ha scritto “P.S. I love you” a soli 20 anni. Il libro è divenuto un bestseller in brevissimo tempo ed è stato tradotto in oltre 50 paesi. Sono seguiti i romanzi: Scrivimi ancora, 2004; Se tu mi vedessi ora, 2005; Un posto chiamato qui, 2006; Grazie dei ricordi, 2008; Il dono, 2008; Il libro del domani, 2010; Cose che avrei preferito non dire, 2012; I cento nomi, 2013 e Innamorarsi. Istruzioni per l’uso, 2015.