Battaglia feroce tra il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan e la figlia Veronica, che spara a zero contro le politiche tutto “slogan” e niente sostanza del governo.

‘PIAGA INACCETTABILE’

Attaccato soprattutto Andrea Orlando, titolare della Giustizia, arrivato ieri a Foggia per garantire che “nessuno deve sentirsi solo in Puglia”, perché la nuova legge per combattere la “piaga inaccettabile” dello sfruttamento arriverà “entro la fine dell’anno”. Mentre il Guardasigilli è impegnato nel vertice pianificato in Prefettura, fuori dal palazzo l’attivista Veronica, referente della rete “Campagne in lotta”, è armata di megafono e accompagna la manifestazione pacifica di un gruppo di lavoratori africani simbolo di baraccopoli abbandonate a se stesse, come il Gran Ghetto di Rignano.

PARTI OPPOSTE

A differenza della sorella Eleonora, che lavora in Cassa depositi e prestiti, Veronica ha un carattere ribelle, impegnata a denunciare la schiavitù delle campagne da ben prima che il padre presiedesse le Finanze del governo Renzi. Insoddisfatta la sete di risposte all’emergenza nel foggiano e non solo. In piazza insieme ai rappresentanti dei lavoratori immigrati ripete ai cronisti che è inutile pensare di “smantellare i ghetti”, cosa che “la giunta Vendola aveva millantato di fare dal 2014”, se prima “non si organizza effettivamente il lavoro nei campi”.

ATTEGGIAMENTO NON PIÙ TOLLERATO

La rete di cui è referente va giù pesante con un comunicato dal titolo “Basta bugie!” che è un manifesto contro l’esecutivo e contro il titolare di via Arenula che “non si è nemmeno degnato di incontrarci”. Ferisce “l’ipocrisia delle istituzioni e del governo che usano il caporalato come il solito specchietto per le allodole per non affrontare davvero la questione”. Conclusa la riunione, Orlando ha voluto mettere piede nella “città fantasma”, dove abitano “migliaia di uomini e donne schiavi”. Postate le foto su Facebook, ha ribadito di voler accelerare con la legge. “Il giochino di catalizzare tutta l’attenzione sui ghetti lascia il tempo che trova” tuona però Veronica.