A Padova classe da record con 24 alunni tutti stranieri: nessun italiano in aula, nella scuola elementare “Antonio Rosmini”. Una notizia che ha fatto il giro d’Italia e che ha suscitato diverse polemiche. Sui banchi ci saranno cinesi, bengalesi, pachistani, nigeriani, moldavi e rumeni: una classe multietnica dove, però, mancano all’appello gli italiani. O meglio, solo le insegnanti sono di nazionalità italiana.

“Ho due figli in età scolare, la più grande frequenta la quarta classe alla primaria nel rione Santissima Trinità dove ci sono metà bambini figli di italiani e metà figli di stranieri. Chissà perché, alla Rosmini, sia stata formata una classe intera con tutti alunni figli di immigrati. Così non va bene, che tipo di integrazione ci può essere quando non c’è nessun bambino figlio di italiani” è il commento di un papà immigrato dall’Egitto al “Corriere delle Alpi” che ha raccontato questa incredibile vicenda.

Secondo altre fonti citate dal giornale, questo sarebbe il risultato delle lamentele dei genitori che non avrebbero gradito la presenza di stranieri nelle classi con i propri figli. Immediata la replica della preside della scuola: “Quasi tutti i bambini della classe prima in questione sono nati in Italia e parlano bene l’italiano. Vorrà dire che quest’anno anche alla Rosmini faremo di più per l’integrazione”.