Nel pomeriggio di ieri la cittadina di Conselve, in provincia di Padova, è stata scossa dalla morte di Giacomo Talpo, un pensionato di 64 anni colpito da un infarto mentre attendeva l’autobus presso la pensilina della fermata posta davanti un supermercato della zona e un hotel.

L’anziano uomo di Anguillara stava tornando a casa dopo aver portato gli esami del sangue all’ospedale locale, come era solito fare tutti i mesi.

Proprio mentre attendeva che arrivasse il mezzo pubblico Talpo è stato colto dal malore, che lo ha costretto ad accasciarsi sulla panchina in quella che è stata descritta a posteriori come una posa innaturale: i passanti in seguito interrogati dai carabinieri che si sono occupati del caso  hanno infatti attribuito a un improvviso colpo di sonno il comportamento dell’anziano.

Solo dopo circa mezz’ora il gestore di un negozio della zona si sarebbe accorto di qualcosa che non andava nella scena che si svolgeva davanti dal bancone del suo locale, e ha così chiamato il 118 sperando che questi potessero soccorrere l’anziano.

Purtroppo al loro arrivo i medici non hanno potuto che constatare il decesso dell’uomo, attribuito senza dubbio alcuno a un infarto fulminante. Il corpo di Giacomo Talpo è dunque stato restituito ai familiari affinché venga celebrato il funerale.