Un ragazzo di 12 anni, che frequenta la scuola media di un istituto comprensivo a Cefalù, nel Palermitano, ha minacciato ieri mattina di darsi fuoco gettandosi addosso liquido infiammabile e utilizzando poi un accendino. Il tentativo è stato evitato dagli insegnanti intervenuti tempestivamente che hanno convinto il giovane a non commettere gesti estremi.

Secondo i carabinieri, che stanno indagando sull’accaduto, dietro alla minaccia di suicidio ci sarebbero atti di bullismo da parte di studenti di altre classi. Adesso sarà necessario ricostruire bene la dinamica dei fatti cercando di evitare che fatti simili possano ripetersi in futuro.