In Sicilia un’alga tossica potrebbe rovinare le vacanze di qualche turista, ma soprattutto mettere a repentaglio la salute dei bagnanti.

Siamo sulla costiera palermitana e in particolare nei tratti di mare prospiciente le località di Vergine Maria, Sferracavallo e Barcarello e l’allarme nasce dai campioni prelevati dall’Arpa Sicilia (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) negli giorni scorsi.

Nello specifico si è rilevato il superamento dei valori di concentrazione massima accettabili per la “Ostreopsis cf.ovata”, ovvero la predetta alga tossica.

Il Comune consiglia quindi caldamente di non sostare nelle immediate vicinanze delle zone colpite, dove già sono presenti i relativi divieti di balneazione.

Nel frattempo si attendono gli “ulteriori campionamenti che verranno eseguiti dall’Arpa Sicilia” e la conseguente comunicazione dell’amministrazione comunale.