In via Giulio Tenaglia, a Palermo, all’interno di un piccolo casolare, è stata udita una fortissima esplosione seguita da un incendio che ha investito un 22enne, Umberto Geraci, un giovane senza fissa dimora che si trovava in compagnia della sua fidanzata, Jessica Modica di 23 anni. Solo grazie all’intervento dei vigili del fuoco si è scongiurato il peggio anche se i due ragazzi, allo stato attuale, si trovano in ospedale in gravissime condizioni.

Molotov causa esplosione in un casolare

Gli investigatori, una volta domate le fiamme, hanno constato che a causare l’esplosione sarebbe stata una molotov o una bomba carta che qualcuno potrebbe aver gettato dalla finestra del casolare in cui si trovavano i due senzatetto i quali, considerando l’orario in cui è avvenuto il fatto, stavano ancora dormendo. Potrebbe trattarsi, stando alle prime informazioni trapelate, di un atto intimidatorio nei loro confronti.

Molotov contro due senzatetto a Palermo

Lui ha riportato ustioni sul 30% del corpo mentre è andata meglio alla sua compagna che, adesso, si trova in ospedale con il suo compagno. Subito dopo l’esplosione, infatti, qualcuno ha allertato i vigili del fuoco che sono giunti sul posto tempestivamente. Come riporta Repubblica.it, in passato ci sarebbero stati alcuni dissidi tra il giovane senza fissa dimora e i residenti della zona che non avrebbero gradito la sua presenza in quel casolare a Palermo.