Mancano davvero pochissime ore al Palio di Siena del 2 luglio 2016, che come ogni anno si corre per onorare la Madonna di Provenzano. Quello degli inizi di luglio e il primo dei due pali che ogni anno sono in programma nella città toscana: il secondo si svolge a distanza di quasi un mese, il 16 agosto, ed è invece dedicato alla Madonna dell’Assunta.

Il Palio di Siena è una tradizione secolare che a tutt’oggi riesce a richiamare in città migliaia di appassionati e di turisti che vogliono viversi Siena durante il periodo di questa manifestazione. Senza contare che il Palio è ancora oggi in grado di accendere la rivalità tra le contrade che partecipano alla carriera (è questo il termine con cui viene indicata la corsa di cavalli che si svolge in Piazza del Campo).

Palio di Siena 2016: contrade e programma del 2 luglio

Secondo il regolamento del Palio di Siena, sette contrade partecipano di diritto mentre tre vengono estratte a sorte. Quest’anno, per il 2 luglio, scenderanno su Piazza del Campo, in ordine di chiamata, le seguenti dieci contrade partecipanti: Bruco, Lupa, Drago, Giraffa, Chiocciola, Aquila, Istrice, Tartuca, Oca e Nicchio.

Sarà interessante vedere sfidarsi l’Istrice e la Lupa, ad esempio, rivali storiche, ma anche la Chiocciola e la Tartuca. Quest’ultima, insieme a Nicchio e ad Oca è stata estratta a sorte lo scorso 29 maggio. Ad essere favorita sulla carta, però, è soprattutto l’Oca che può vantare il maggior numero di vittorie al Palio di Siena.

Il programma della giornata del 2 luglio è davvero fitto: si parte alle ore 7:45 del mattino con la Messa del Fantino celebrata dall’Arcivescovo; alle ore 10:30 avviene la segnatura dei fantini mentre alle 15:30 cavalli e fantini vengono benedetti. Alle ore 16:30 è invece prevista la partenza del corteo che dal Palazzo del Governo in piazza del Duomo giunger fino a Piazza del Campo. Alle 19:30 viene finalmente issato sul Palco dei Giudici il Drappellone e la carriera può avere inizio.