Papa Francesco ha parlato a lungo con i giornalisti durante il volo di ritorno dal viaggio in Terra Santa. Ha affrontato parecchi temi.

In particolare il pontefice (foto by InfoPhoto) si è soffermato sulla questione del celibato dei sacerdoti: “Il celibato sacerdotale non è un dogma di fede ma una regola di vita che io apprezzo tanto: un dono per la Chiesa. Per una discussione ci sono le porte aperte, ma in questo momento sono altri i temi sul tappeto“.

La pedofilia dei preti: “La pedofilia è un problema grave. Un sacerdote che fa questo tradisce il corpo del Signore, come nelle messe nere. Sugli abusi non ci saranno privilegi, non ci saranno figli di papà. Oggi ci sono tre vescovi sotto indagine e si sta studiando la pena: si deve andare avanti, tolleranza zero“.

Il divorzio: “Bisogna studiare le procedure di nullità matrimoniale, studiare la fede con cui una persona va al matrimonio e chiarire che i divorziati non sono scomunicati, anche se tante volte sono trattati come scomunicati“. Ratzinger: “Un vescovo di Roma che sente le forze venire meno deve farsi le stesse domande di Benedetto XVI. Lui ha aperto una porta, ed è la porta dei papi emeriti“.