Ma è normale? No, non lo è. Un collega mi ha appena mostrato la pagina fan di Facebook più popolare di Papa Francesco (ben 1,3 milioni di fan). Foto inneggianti all’Islam e non solo. Una vignetta con Netanyahu che tiene al guinzaglio un cagnolino che ha il volto di Obama. Nelle ultime sei ore sono tantissimi gli status scritti in arabo. La pagina è stata chiaramente hackerata. In italiano si legge: “Io testimonio che non c’è altro dio che Allah e che Maometto è il messaggero di Dio”.

Come potete vedere voi stessi era tutto normale fino a dopo pranzo di oggi, domenica 6 luglio 2014. Poi la svolta con foto discutibili e frasi che è impossibile attribuire al Papa. Frasi pro Jihad e che chiedono a gran voce la liberazione del Jurdistan. Insulti e bestemmie in arabo.

Inutile dire che su Facebook sono in tantissimi a scriverne. Si va dall’appello accorato alle battute ironiche. Staremo a vedere come andrà a finire. Caro Mark, se riesci a fare qualcosa tu è meglio…

[Vi ricordiamo che Papa Francesco ha solo l'account ufficiale di Twitter. Al momento non ha una pagina ufficiale su Fb]