Un milione di persone sono scese in piazza a Seul e hanno assistito alla messa di beatificazione che Papa Francesco ha officiato per 124 martiri cattolici che quasi duecento anni fa sono stati uccisi. Tra loro anche Paul Yun Ji-Chung, che è considerato come il padre fondatore della chiesa coreana. Prima della celebrazione della beatificazione, avvenuta alla Porta di Gwanghwamun, Bergoglio ha visitato il luogo delle esecuzioni capitali avvenute nell’Ottocento: si tratta del santuario dei martiri di Seo So- Mun, situato alla periferia di Seul.

Papa Francesco ha celebrato la messa in latino e coreano mentre le preghiere sono state recitate in inglese, coreano e cinese; una delle preghiere dei fedeli è stata letta da un cinese della chiesa clandestina della Cina continentale. Il viaggio del Papa sta scuotendo tutto il Paese e i media locali stanno dando grandissima rilevanza all’impatto che Bergoglio sta avendo, decretando il successo di questo viaggio. Come si può leggere nel tweet che vi abbiamo segnalato in questo post, il Papa è stato salutato dalla folla oceanica come fosse stata una rock star e probabilmente al momento Bergoglio è davvero “la più grande rock star del Pianeta”.

photo credit: Aleteia Image Partners via photopin cc