Un incontro commovente quello avvenuto oggi a Piazza San Pietro tra Papa Francesco e Lizzy, la bambina americana di 5 anni che diventerà cieca e sorda. Un triste destino di cui la bambina è all’oscuro, causato da una malattia genetica rara incurabile nota come sindrome di Usher di tipo 2. La patologia colpisce una persona ogni 17 mila. La storia di Elizabeth Myers nei mesi scorsi è stata ripresa dai media di tutto il mondo, rimbalzando sui social network e commuovendo migliaia di persone.

La piccola Lizzy aveva chiesto ai suoi genitori di poter conoscere Papa Francesco e il suo desiderio è stato esaudito grazie all’impegno dell’Unitalsi Roma, che ha aiutato la famiglia a organizzare l’incontro con il Pontefice. Il viaggio a Roma dall’Ohio è stato reso possibile grazie alla solidarietà della Turkish Airlines, che ha offerto alla famiglia i biglietti aerei. I familiari di Lizzy non hanno inoltre dovuto sostenere spese per l’alloggio, grazie all’ospitalità ricevuta in Italia.

Lizzy accolta anche in Campidoglio

Lizzy a Roma non ha incontrato solo il Papa: ha anche visitato il Colosseo ed è stata accolta in Campidoglio dal prefetto Francesco Paolo Tronca. I genitori sono rimasti colpiti dalla gara di solidarietà che si è scatenata per permettere alla bambina di ammirare le bellezze del mondo prima che la malattia la privi della vista. I genitori spiegano che la retina di Lizzy inizierà a perdere le sue funzionalità nel corso dell’adolescenza.

I Myers hanno intenzione di informare gradualmente la bambina del destino che la attende. L’incontro con il Papa ha trasmesso coraggio ai coniugi, come racconta la madre Christine:

Papa Francesco ha benedetto gli occhi di Lizzy, ha detto che pregherà per lei e per noi, e ha chiesto a Lizzy e a noi di pregare per Lui.

Il padre della piccola Lizzy non ha nascosto la sua emozione:

Abbiamo sentito un traboccante senso di pace. Credo che sia già accaduto un grande miracolo, qualsiasi cosa accada in seguito.

La famiglia pianifica già altri viaggi: alla scoperta delle bellezze degli Stati Uniti e a Lourdes. Ogni giorno i Myers aggiornano la lista delle cose meravigliose che la figlia deve vedere prima che sia troppo tardi: dall’arcobaleno ai delfini.