Papa Francesco ha parlato dei bambini nell’udienza all’Ufficio Internazionale Cattolico dell’Infanzia.

“Occorre ribadire il diritto dei bambini a crescere in una famiglia, con un papà e una mamma capaci di creare un ambiente idoneo al loro sviluppo e alla loro maturazione affettiva. Il bambino deve continuare a maturare in relazione alla mascolinità e alla femminilità di un padre e di una madre”, queste le parole del Pontefice che ne ha anche sugli abusi del clero sui minori, “Mi sento chiamato a farmi carico e a chiedere perdono per il male che alcuni sacerdoti hanno compiuto, per gli abusi sessuali sui bambini. Non verrà fatto nessun passo indietro nel trattamento di questo problema e nelle sanzioni”.

Sulla tutela dei minori Francesco ha portato la vicinanza della Chiesa, “è importante portare avanti i progetti contro il lavoro-schiavo, contro il reclutamento dei bambini-soldato e ogni tipo di violenza sui minori”. Per questo motivo il pontefice ha voluto ringraziare per il loro impegno i rappresentanti dell’Ufficio per l’infanzia che si occupano dei minori per il loro impegno, “E’ una espressione concreta e attuale della predilezione che il Signore Gesù ha per loro”.

Sull’aborto la condanna: “L’aborto e l’infanticidio sono delitti abominevoli”, ha citato le parole del Concilio Vaticano II Papa Francesco nell’udienza con il Movimento per la Vita. (foto by InfoPhoto)

Infine le parole sui nonni: “vorrei anche parlare dei nonni, l’altra parte della vita! Perché anche noi dobbiamo curare i nonni, perché i bambini e i nonni sono la speranza”.