Il Papa ha celebrato questa mattina nella basilica di San Pietro la messa del crisma, funzione del periodo pasquale in cui i sacerdoti rinnovano le promesse fatte al momento dell’ordinazione; vengono anche benedetti gli olii rituali (la parola crisma deriva dal greco e significa unguento).

Francesco ha essenzialmente ripetuto durante la messa i concetti espressi ieri nell’udienza generale: “Bisogna uscire a sperimentare la nostra unzione, il suo potere e la sua efficacia redentrice. Nelle periferie dove c’è sofferenza, sangue versato, c’è cecità che desidera vedere, ci sono prigionieri di tanti cattivi padroni”.

Jorge Bergoglio (foto by InfoPhoto) ha poi aggiunto: “La gente ci ringrazia perché sente che abbiamo pregato con le realtà della sua vita di ogni giorno, le sue pene e le sue gioie, le sue angustie e le sue speranze. Quando siamo in questa relazione con Dio e con il suo popolo e la grazia passa attraverso di noi, allora siamo sacerdoti, mediatori tra Dio e gli uomini”.