Papa Francesco è stato “nominato” da Shakira per l’Ice Bucket Challenge. Il suo ultimo tweet pare riferirsi proprio al fenomeno virale che campeggia su tutti i social network: Un cristiano sa dare. La sua vita è piena di atti generosi – ma nascosti – verso il prossimo” rispondendo, probabilmente, alla cantante e sottolineando che forse non basta un gesto eclatante come una secchiata d’acqua gelata anche se fatto per fini benefici (raccogliere fondi per la lotta alla Sla). La sua donazione personale, e assai cospicua, il Pontefice l’ha già fatta: un milione di dollari ai rifugiati iracheni in Kurdistan, destinato per il 75% alle comunità cattoliche e per il 25% alla minoranza yazida.

I numerosi appelli di Bergoglio sulla drammatica situazione in Iraq hanno avuto un seguito economico oltre a una lettera scritta al presidente iracheno Fuad Masum: “Rinnovo il mio appello a tutti gli uomini e le donne che hanno responsabilità politiche perché usino tutti i mezzi per risolvere la crisi umanitaria – scrive il Papa – Mi rivolgo a lei con il cuore pieno di dolore mentre seguo la brutale sofferenza dei cristiani e di altre minoranze religiose costretti a lasciare le loro case, mentre i loro luoghi di culto sono distrutti. Ho chiesto al cardinale Filoni di venire in Iraq per esprimere la mia preoccupazione, e quella dell’intera Chiesa cattolica, per la sofferenza di coloro il cui unico desiderio è di vivere in pace, in armonia e in libertà nella terra dei loro progenitori”.

Il Papa ha anche mandato un messaggio al Meeting di Cl (domenica si apre la 35esima edizione) invitando “a non perdere mai il contatto con la realtà, anzi, a esserne amanti. Anche questo è parte della testimonianza cristiana: in presenza di una cultura dominante che mette al primo posto l’apparenza, ciò che è superficiale e provvisorio, la sfida è scegliere e amare la realtà. Don Giussani lo ha lasciato in eredità come programma di vita. Un mondo in così rapida trasformazione chiede ai cristiani di essere disponibili a cercare forme o modi per comunicare con un linguaggio comprensibile la perenne novità del Cristianesimo”.

Il tema “Verso le periferie del mondo e dell’esistenza” invita Bergoglio a fare n appello: “La Chiesa è chiamata ad andare verso le periferie, anche quelle esistenziali. Gli uomini del nostro tempo corrono il grande rischio di vivere una tristezza individualista, isolata anche in mezzo a una quantità di beni di consumo, dai quali comunque tanti restano esclusi. Spesso prevalgono stili di vita che inducono a porre la speranza in sicurezze economiche o nel potere o nel successo puramente terreno. Anche i cristiani corrono questo rischio”.

LEGGI ANCHE

Papa Francesco frasi: l’apertura alla Cina e l’invito agli USA

Ice Bucket Challenge: Shakira nomina Papa Francesco

Papa Francesco, il suo discorso in Corea del Sud:

Papa Francesco in Corea del Sud, un milione di persone presenti 

Papa Francesco Facebook: pagina del Papa attaccata