Papa Francesco contro l’ipocrisia di chi fa di tutto per gli animali e mostra invece indifferenza verso le persone in difficoltà. Il Pontefice è intervenuto sull’argomento nel corso dell’udienza giubilare tenuta stamane in Vaticano.

“Molte volte capita di vedere gente affezionata a cani e gatti, che però si gira dall’altra parte davanti ad una vicina affamata ed in difficoltà. Purtroppo la pietà viene confusa con l’amore per gli animali. No, per favore no”.

“La Misericordia”, ricorda ancora bergoglio “comprende un sentimento di pietà verso chi ha bisogno di amore. Si tratta di uno dei sette doni che lo Spirito Santo ha fatto ai discepoli per renderli docili rispetto alle aspirazioni divine”.

“oggi la pietà viene confusa con un altro sentimento superficiale, il pietismo, che offende la dignità altrui.Gesù ci ricorda che Pietà vuol dire condividere la tristezza del prossimo e fare in modo che quella tristezza diventi gioia”.

“Per chi è credente l’icona della Pietà è la Vergine Maria, che si prende cura di ogni suo figlio. Dante Alighieri lo ricorda scrivendo al culmine del Paradiso: “In te misericordia, in te pietate, in te s’aduna quantunque in creatura è di bontate”.