Tre tweet in due giorni e tutti girano intorno al sempre più probabile allargamento della guerra in Siria. Papa Francesco ha comunicato la propria apprensione per quello che potrebbe anche trasformarsi in un conflitto planetario. Il 1° settembre: “Preghiamo per la pace: la pace nel mondo e nel cuore di ciascuno“. Il 2 settembre in mattinata:Mai più la guerra! Mai più la guerra!“, riprendendo il monito che anche Giovanni Paolo II lanciò in occasione della guerra in Iraq. E poi ancora il 2 settembre, nel pomeriggio: “Vogliamo un mondo di pace, vogliamo essere uomini e donne di pace“.

L’impatto delle parole del Pontefice (foto by InfoPhoto) è insomma universale, su tutti i mezzi di comunicazione, compreso il classico discorso all’Angelus: “Il mio cuore è particolarmente ferito da quello che sta accadendo ed è angosciato per i drammatici sviluppi che si prospettano“. Non potrebbe essere più chiaro.