Non è una scena di un film. Un papà, volendo portare con sé in vacanza la figlia di 6 anni, ha deciso di metterla in valigia all’insaputa di tutti. L’ha caricata sull’auto e poi l’ha imbarcata su una nave da crociera diretta in Grecia dove avrebbe dovuto trascorrere giorni di spensieratezza e relax in compagnia della sua nuova compagna (l’uomo e la madre della piccola si stanno separando, ndr). La decisione di metterla in valigia è arrivata quando la moglie dell’uomo gli ha negato la possibilità di portala in vacanza non rilasciandogli nemmeno la carta d’identità della minore valida per l’espatrio.

Il papà ribelle, però, non aveva fatto i conti con gli addetti ai controlli. Lì, infatti, esaminando la valigia, è uscita fuori la piccola che, tuttavia, è apparsa sorridente dimostrando tra l’altro di “avere un buon rapporto con il padre” hanno scritto i poliziotti della Questura di Ancona che hanno fatto l’insolita scoperta. A quel punto è stata avvertita la madre della piccola che da Milano si è diretta nelle Marche per parlare col marito. Mentre i due si sono confrontati per ore in una stanza messa a disposizione dagli agenti, la bimba ha giocato coi poliziotti.

A vincere, alla fine, è stato il padre. “Va bene, portala pure in Grecia!” ha detto la donna acconsentendo alle vacanze della figlia con papà e la nuova compagna di lui. Lunedì è previsto il suo rientro.