Un pappagallo privo di una zampetta ha finalmente trovato sollievo alle sue fatiche, grazie a una protesi stampata in 3D. E il suo percorso di rinascita, condiviso sui social network, è diventato immediatamente virale: molti i messaggi di auguri e complimenti, per questo determinatissimo pennuto.

Mr Ben, un cacatua privo di una zampa, aveva seri problemi di deambulazione a causa della mancanza dell’arto. Inoltre, il povero volatile faticava a rimanere in equilibrio sul suo trespolo, un fatto che ne comprometteva anche il riposo, considerando come questi pennuti siano soliti sonnecchiare in posizione eretta. L’animale si trova dalla scorsa estate presso il Charlie’s Angels Parrot Rescue di Abingdon, cittadina inglese dell’Oxfordshire, e da allora la nuova proprietaria Lorraine Hollingworth ha fatto di tutto per rendere la quotidianità di Mr Ben meno gravosa. Finché una società locale specializzata in stampa 3D, la 3D Print UK, non si è offerta di riprodurre una protesi per il piccolo pappagallo. Dopo aver analizzato numerosi video di cacatua, per comprendere come gli animali sfruttino al meglio le loro zampe, l’arto artificiale è stato creato, per poi essere posizionato da un veterinario tramite una piccola operazione chirurgica. I primi test sembrano aver dato risultati positivi, sebbene il pappagallo sia purtroppo riuscito a strapparsi la protesi dopo pochi giorni, forse scambiandola per del cibo. E mentre gli esperti sono al lavoro per realizzare un secondo arto più robusto, la proprietaria conferma come il cacatua si sia dimostrato più allegro e riposato i quei giorni, nonché del tutto capace di mantenersi in equilibrio.

Fonte: Mirror