Tragico incidente a Lucca. Un alpino questa mattina è morto durante un’esercitazione per la mancata apertura del paracadute. La vittima è il caporal maggiore Fabio Comini, un militare originario di Ascoli Piceno appartenente al 4° reggimento Alpini paracadutisti di Verona.

Il giovane stava seguendo un corso di addestramento alla Folgore di Pisa. A rivelarsi fatale è stato il suo decimo volo. L’incidente è avvenuto intorno alle 11:30 all’aeroporto di Tassignano. Fabio Comini si stava esercitando in un lancio insieme ad altri militari.

I compagni si sono accorti della mancata apertura del paracadute ma non hanno potuto fare nulla per evitare che il giovane si schiantasse contro gli alberi di un bosco, nei pressi dell’aeroporto. I soccorritori, subito arrivati sul posto, non sono riusciti a rianimare l’uomo.

Non si sa ancora se a causare l’incidente sia stato un malfunzionamento del sistema di apertura del paracadute o un errore umano. Le indagini, avviate dai carabinieri di Capannori, dovranno chiarire la dinamica dell’incidente. Gli inquirenti propendono per un problema tecnico del dispositivo che avrebbe impedito alla vela principale di dispiegarsi completamente. Anche l’esercito ha avviato un’inchiesta interna per capire come mai il tentativo del giovane di aprire il paracadute di emergenza non sia andato a buon fine. La Procura di Lucca ha disposto una perizia.

Il sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano ha espresso il suo cordoglio alla famiglia e ai colleghi del paracadutista, confidando che la magistratura chiarisca presto le cause dell’accaduto. Anche il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, appresa la notizia, ha rivolto un messaggio di cordoglio ai familiari del giovane militare:

La prematura scomparsa del caporal maggiore dell’Esercito Fabio Comini nel corso di un’attività addestrativa di lancio con il paracadute rappresenta una grave perdita per i suoi cari e per la grande famiglia delle Forze armate. In questo doloroso momento vanno le più sentite condoglianze e il sentimento di vicinanza della Difesa e mio personale.