Parigi vive ore d’ansia dopo l’avvistamento di 5 misteriosi droni che nella notte hanno sorvolato i luoghi simbolo della capitale francese. Il timore è che si tratti di un’operazione effettuata dai terroristi per osservare da vicino gli obiettivi sensibili e pianificare nuovi attentati. L’allerta nel Paese è massima dopo la strage del 7 gennaio scorso nella redazione della rivista satirica Charlie Hebdo.

A riferire della presenza dei droni sono state fonti vicine ai servizi di sicurezza francesi. Secondo le prime informazioni trapelate, al momento le autorità brancolano nel buio e non sono riuscite a individuare chi comandasse a distanza i droni ma le indagini proseguono senza trascurare alcuna pista. Come ha sottolineato la fonte:

Potrebbe essere un’azione coordinata ma al momento non possiamo stabilirlo. Abbiamo fatto il possibile per arrivare agli operatori ma non siamo stati in grado di individuarli. Fino a oggi non erano mai apparsi tanti droni in una notte.

Il primo drone è stato avvistato vicino all’ambasciata americana. Gli altri quattro hanno sorvolato la Torre Eiffel, Place de la Concorde, Les Invalides e il museo dell’Esercito. I droni hanno sorvolato gli obiettivi sensibili tra la mezzanotte e le 6 del mattino per eclissarsi alle prime luci dell’alba. Si tratterebbe di droni di dimensioni ridotte che hanno volato a un’altitudine compresa tra i 100 e i 300 metri. Questa mattina ci sarebbero stati ulteriori avvistamenti di droni sulla Tour Montparnasse, su Piazza della Bastiglia, il Palazzo di Giustizia e l’Assemblea Nazionale.

Non è certo la prima volta che Parigi viene sorvolata da droni. Spesso le autorità riescono a identificare i proprietari degli aeromobili accertando la loro estraneità a qualsiasi organizzazione terroristica. In diversi altri casi, invece, gli inquirenti non riescono a risalire ai piloti a distanza. Nel mese di gennaio un drone aveva sorvolato per alcuni secondi l’Eliseo, suscitando la preoccupazione delle autorità. Nel 2014 ci sono stati numerosi avvistamenti di droni sulle centrali nucleari francesi. Alcuni ancora oggi restano avvolti nel mistero.