Da poco si è conclusa la settimana della moda Parisienne, con il suo charme ed il suo fascino… Ho avuto l’onore di poter  guardare con i miei occhi 2 dei tanto attesi defilé di questa Parigi Fashion weekSaint Laurent e Chanel, cosa dire? Due sfilate bellissime per location e installazione  La mia adrenalina per questa settimana della moda francese è stata alle stelle, essere presente a due dei top brands che hanno fatto la storia della moda, chi lo avrebbe immaginato?

Comincio dalla sfilata che mi ha colpito di più, forse per originalità e intraprendenza del direttore creativo Hedi Slimane che firma la collezione Saint Laurent… La linea presentata è stata intraprendente, perché molto lontana dalle linee storiche della maison, con minigonne di pelle, giacche biker quasi a sembrare uno stile da ragazzine grunge. Sembra quasi che Slimane voglia provocare e andare contro la storia della Maison intenzionalmente, come se voglia trasmettere un messaggio di ribellione! Ma devo dire che a me è piaciuta… Diciamo che sta andando verso un pubblico più giovane!

Altrettanto bella la sfilata di Chanel, con questo allestimento “scenografico”  al Grand Palais, un grande Mappamondo che rappresentava tutte le espansioni dei negozi Chanel nel mondo…

Diciamo niente di nuovo sul fronte dell’originalità, lo stile rimane ed è sempre evidente con eleganza, infatti è rivolto ad una donna decisa, con completi in tessuto bouclé e gonne corte che mettono le gambe in primo piano. I veri protagonisti, però, sono stati i cappottini in tweed, mentre ciò che ho gradito di più sono gli stivali cuissard, realizzati in diversi materiali (persino con lo stesso tweed dei cappotti), che sono riusciti a valorizzare in modo molto femminile le gambe delle donne.

Ecco una foto galley degli abiti firmati Chanel (foto by InfoPhoto)

(Seguite Valentina Coco sul suo blog ZaguFashion)