Lo scorso 14 ottobre presso l’hotel Drouot di Parigi, è stata aperta la vendita di una tra le più preziose collezioni private del mondo della haute couture e del prêt-à-porter che riguarda l’ultimo quarto di secolo. Il capo protagonista e che ha fatto notizia è firmato Yves Saint Laurent, ed è stato venduto all’asta per cifra straordinaria di circa 119mila euro.
La collezione privata in questione è di proprietà di Danielle Luquet de Saint Germain, una ex modella e una delle muse più iconiche di Yves Saint Laurent. La collezione della modella si compone di oltre 12 mila pezzi tra abiti e accessori, la maggioranza è firmata Yves Saint Laurent, ma sono presenti anche altri grandi griffe quali Claude Montana, Azzedine Alaïa, Paco Rabanne, Thierry Mugler e Christian Lacroix. Gli altri capi saranno venduti successivamente in diverse occasioni.

Nella giornata dello scorso 14 ottobre, la collezione privata della Luquet si è snellita di più di 300 pezzi, tra i quali appunto un meraviglioso abito lungo di Yves Saint Laurent, caratterizzato da un busto fatto di mussolina nera trasparente, con una gonna realizzata in piume di struzzo sui fianchi. L’abito all’asta aveva un prezzo stimato che si aggirava intorno ai 13-15mila euro: l’abito prezioso e particolare, era stato creato nel 1968 su misura proprio per Danielle Luquet de Saint Germain, la sua storia e la sua raffinatezza ha fatto salire il prezzo fino ad arrivare alla cifra finale di 118.750 euro.

La modella non ha voluto assistere all’asta e ha dichiarato:

“Yves Saint-Laurent lo creò per me. La sua ispirazione veniva dalla singola modella, sotto lo stupore della stampa mondiale.E’ troppo dolorosa. Mi si stringe il cuore a vedere queste cose andarsene una dopo l’altra”.

(Segui Silvia Raffa su makeupandtvseries.it e sui nuovi thestylepedia.com thebeautypedia.com)