Paura nella notte a Parigi, dove una rapina finita male ha portato al lancio di una molotov all’interno di un ristorante in piena attività, provocando il ferimento di 12 persone, di cui 3 finite in ospedale con ustioni molto gravi.

Gli eventi sono avvenuti intorno alle 8.30, nei pressi di Aubervilliers, sobborgo del dipartimento Seine-Saint-Denis, alla periferia nord-orientale della capitale francese.

Stando alla tv francese Lc, la bottiglia incendiaria a base di benzina sarebbe stata scagliata come vendetta in seguito alla rapina sventata e finita in un niente di fatto: l’intero ristorante sarebbe così  andato in fiamme.

Un reporter presente sul posto ha riferito che il locale è un edificio di cinque piani, dal quale si è sollevata un nube di fumo molto densa che ha reso difficile la ricerca dei feriti e le operazioni dei vigili del fuoco. Si è reso necessario anche l’intervento di un elicottero per portare in ospedale i feriti più gravi.

Inizialmente sul posto sono arrivati anche gli uomini delle forze speciali, in quanto si pensava che l’incidente potesse essere frutto di un gesto terroristico, ma è stata poi stabilita l’assenza di legami con gli uomini dello Stato Islamico o di altre organizzazioni simili (per quanto Seine Saint-Denis sia già stato in passato teatro di alcuni raid legati finalizzati a individuare eventuali cellule).