Una patologia assurda causa il cambiamento dell’accento di una persona ogni giorno: si chiama sindrome dell’accento straniero e, chi ne è affetto, si ritrova a parlare ogni mattina in modo assolutamente diverso. Una testimonianza di questa malattia assurda arriva da Michaela Armer, una donna 47enne di Lancashire, in Gran Bretagna.

Da due anni ogni giorno Michaela si sveglia e comincia a parlare come un italiano, un francese, un cinese o addirittura un filippino. La patologia è di solito un effetto collaterale di una grave lesione cerebrale o di un ictus ma, in questo caso, la vittima ritiene che sia stata colpa di una semplice risonanza magnetica. A causa di altri sintomi della malattia, la Lancashire a volte è costretta anche ad utilizzare la sedia rotelle tanto da non poter più lavorare come rivenditore, ma l’aspetto più debilitante rimane il cambiamento di accento. Così come ha dichiarato al “The Sun”, per colpa di tale sindrome spesso è vittima di atti di razzismo ma pare che non ci sia una soluzione:

È molto frustrante svegliarsi la mattina e non sapere come si parlerà. [...] La prima volta ero in un supermercato nel mese di luglio 2015 e qualcuno ha detto ‘Questi stranieri sono ovunque!’ “.