Eravamo rimasti a Itajaì, Brasile, dove, tra incidenti e imprevisti, i cinque team in gara erano arrivati.

Prima arrivata è stata l’imbarcazione di PUMA, seguita da Telefonica, Groupama, CAMPER e Abu Dhabi.

Quanto a Sanya, tornerà in gara per la settima tappa, quella di Miami, verso dove stanno puntando al momento gli altri team.

Al momento in testa c’è PUMA, seguita da CAMPER, Abu Dhabi, Telefonica e Groupama.

Il team di Camper questa volta sembra proprio essersi deciso a vincere, questo per lo meno secondo il co.skipper, Stu Bannatyne che dichiara ‘Sarà una tappa dura, e non sarà facile battere gli altri. Sembra che la tappa sarà divisa in tre parti con l’inizio e la fine separati da una parte centrale negli alisei. Pensiamo di poterci mettere 14 giorni, cioè la metà di quanto abbiamo impegnato per finire la scorsa tappa. Non vediamo l’ora di batterci’.

Intanto Abu Dhabi torna in pista dopo le riparazione alla prua, in merito alle quali, lo skipper Ian Walker ha dichiarato ‘per quello che ne sappiamo è tutto sotto controllo, speriamo non ci siano cose che non sappiamo’.