Potrebbe esserci una brutta situazione di degrado familiare a far da sfondo al drammatico fatto accaduto a Migliarino, in provincia di Ferrara, dove una donna di quarant’anni ha partorito un bambino prematuro e ha poi nascosto il corpicino all’interno di un freezer, dove il piccolo è stato ritrovato morto.

Ad accorgersi di quanto accaduto i medici del pronto soccorso in cui la donna si è recata poco dopo il parto. La quarantenne aveva una grave emorragia in corso ma al personale sanitario ha raccontato di essere caduta a terra quattro giorni prima. Due giorni dopo il ricovero, la polizia ha rinvenuto il cadavere del neonato su indicazione della donna, una volta che la stessa si è svegliata dal coma.

La donna viveva assieme al marito – che si sarebbe detto all’oscuro della gravidanza – e ad altri sei figli. Le indagini dovranno adesso accertare se il bambino sia già nato privo di vita o se sia morto in seguito. Per il momento è stata sequestrata l’abitazione in cui la coppia viveva e si sta valutando una perizia medica su entrambi i coniugi. La segnalazione fatta dall’ospedale ha poi fatto scattare le indagini per accertare la situazione della famiglia.