Corrado Passera si candida a sindaco di Milano. L’annuncio è arrivato nelle scorse ore in via non ufficiale e potrebbe essere confermato sabato prossimo nel corso di una riunione di Italia Unica.

I vertici del partito guidato da Corrado Passera dovranno decidere sulle candidature per le elezioni amministrative, in programma nel 2016. L’ex ministro dello Sviluppo Economico potrebbe contendersi la carica di sindaco di Milano con il leader della Lega Nord Matteo Salvini che nelle scorse ore ha a sua volta confermato la candidatura.

Passera ha escluso la partecipazione alle primarie con la Lega Nord, affermando che i valori di Italia Unica, liberali e riformisti, sono decisamente incompatibili con il programma del Carroccio.

Guai a primarie del centrodestra tra il mondo liberale e le forze lepeniste. Al massimo si potranno fare le primarie tra Casapound e Lega, ma non tra la Lega e le forze moderate.

Le dichiarazioni di Passera non sono piaciute al governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni. L’esponente leghista chiede alle forze di centrodestra di compattarsi per avere più possibilità di vincere la sfida:

Mi auguro che il centrodestra faccia le primarie l’anno prossimo per Milano, ha detto Maroni. Il centrodestra unito vince. Salvini è un nome pesantissimo. Se ci sono altri, si faranno le primarie. Se c’è solo Salvini, sarà Matteo Salvini.

Salvini, d’altro canto, ha specificato che si candiderà a sindaco di Milano solo se nel 2016 non ci saranno elezioni nazionali:

Sindaco di Milano? La mia città ce l’ho nel cuore, ma se si andasse a votare l’anno prossimo, tra la battaglia milanese e quella per cambiare l’Italia, scelgo questa.

Per quanto riguarda i potenziali candidati di sinistra, l’attuale sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha già confermato a marzo che non ha intenzione di ricandidarsi nel 2016:

La decisione non deriva da stanchezza, ma da coerenza, dalla concezione che la politica deve essere un mettersi al servizio, mettersi a disposizione. Proseguirò comunque il mio impegno per una città che amo ed è al centro del mondo.

Al momento non si sa ancora chi correrà per il Partito Democratico. Il centrosinistra quasi certamente sceglierà la strada delle primarie. Tra i nomi che trapelano figurano quello di Emanuele Fiano, Pierfrancesco Majorino, Lia Quartapelle, Ivan Scalfarotto, Livia Pomodoro e Umberto Ambrosoli. Tra gli assessori della giunta, al momento Majorino è quello che sembra avere più chance.

Corsa a sindaco di Milano: Passera dovrà scontrarsi anche con Silvio Berlusconi?

In questo scenario ancora non ben delineato, è in ballo anche la candidatura di Silvio Berlusconi che potrebbe stupire tutti e correre per la carica di sindaco di Milano, sconvolgendo ogni alleanza e previsione e mettendo i bastoni tra le ruote a Corrado Passera. Se si tratti di fantapolitica o di scenari concreti è ancora presto per dirlo. Di certo la sfida si preannuncia avvincente.