Ne è passato di tempo da quando Pat Metheny, nel 1980, ha pubblicato il suo primo album  ‘80/81’.

Adesso il chitarrista è uscito con un nuovo disco intitolato ‘Unity Band’ che contiene nove brani inediti di Metheny e vede la partecipazione di grandissimi musicisti.

Al sax e clarinetto basso c’è Chris Potter del quale Metheny dice “da fan, l’ho osservato diventare uno dei più grandi musicisti del nostro tempo, e quando siamo stati entrambi invitati a suonare nell’album d’esordio di Antonio Sanchez, ho subito notato che il nostro modo di suonare e il nostro fraseggio insieme era molto naturale, e lasciava intendere altre possibilità” e aveva ragione.

Antonio Sanchez collabora al disco alla batteria mentre al contrabbasso c’è Ben Williams.

Una volta uscito il disco, la Pat Metheny Unity Band partirà per un tour europeo che arriverà anche in Italia, l’11 luglio allo Stadio Euganeo di Padova, il 12 luglio all’Arena Santa Giuliana di Perugia, il 13 luglio al San Marino Jazz festival, il 14 luglio all’Auditorium di Roma, il 15 al Forte di Bard e il 17 all’Anfiteatro Del Vittoriale di Gardone Riviera.

“Per molti aspetti le mie band sono state concepite come alternativa a formazioni più convenzionali in cui avevo suonato agli inizi – spiega Metheny – Il fatto che mi siano serviti 30 anni per tornare a questo punto, fa capire in un certo modo quanto siano stati impegnativi per me questi esperimenti ‘alternativi”.