UPDATE 28 gennaio 9.45: Non ce l’ha fatta Laura Carla Lodola, 55 anni, la donna, denutrita forse per anni, è morta durante la notte. Dall’ospedale i medici hanno confermato che il suo peso era attorno ai 20 chili e che non avevano mai visto una cosa del genere. Il convivente si trova attualmente in stato di fermo.

Pavia, segregata e denutrita per anni

Una donna di 55 anni tenuta segregata in casa dal convivente e denutrita, è stata trovata e salvata dalla Polizia a Pavia. La donna -secondo quanto riporta La Provincia Pavese- sarebbe in fin di vita e sarebbe arrivata a pesare 15 chili. Adesso si trova in ospedale e il suo convivente è stato arrestato con l’accusa di abbandono di incapace.

La scoperta è avvenuta ieri mattina attorno alle sei quando Antonio Calandrini ha chiamato un’ambulanza perché la convivente Laura Carla Lodola di 55 anni aveva perso conoscenza e non si muoveva più. All’arrivo i paramedici si sono ritrovati una scena raccapricciante: una donna ridotta a scheletro in condizioni igieniche molto precarie e piena di piaghe da decubito.

L’appartamento è stato posto sotto sequestro e l’uomo convivente interrogato per ore, subito dopo, per lui, sono scattate le manette. Adesso si cerca di capire se Antonio Calandrini avrebbe costretto la compagna a vivere in quelle condizioni.

Foto: Infophoto