Pazzini vestirà la maglia rossonera e Cassano quella nerazzurra

Lo scambio tra i due gemelli del gol ai tempi della Sampdoria si fa, questa mattina Giampaolo Pazzini ha sostenuto le visite mediche e dopo il responso si dirigerà nella sede del Milan per firmare il contratto.
Stesso discorso per Antonio Cassano per il quale la società nerazzurra ha ceduto Pazzini ed ha incassato ben sette milioni di euro, i tifosi milanisti non sono contenti dello scambio e reputano il talento barese un traditore.
Per concludere lo scambio è dovuto scendere in campo direttamente Massimo Moratti, dopo una cena con Adriano Galliani si è concluso l’affare, il presidente nerazzurro ha poi commentato: “A chi non piacerebbe Cassano? È un’operazione interessante. Pensiamo che vada bene perchè è un giocatore divertente e interessante. Riteniamo che possa essere utile e così pensa anche l’allenatore. Lui ha desiderato fare questa operazione quindi credo che abbia in mente esattamente come farlo giocare. Rimettere io in riga Cassano? Non ce ne sarà bisogno, ha la personalità per farlo da solo”.
Le prime parole di Giampaolo Pazzini da rossonero sono di forte stima per la squadra e di contentezza generale per il passaggio di maglia.