Un uomo in carcere con l’accusa di pedofilia è stato premiato per aver scritto la fiaba per bambini più bella. La storia è stata riportata dal quotidiano La Stampa. Il pedofilo, A.C., padre di due bambini, sta scontando una pena in un istituto penitenziario per aver adescato una bambina di 13 anni su Internet. Tra i due è nata una relazione online che ha portato allo scambio di foto hard. Quando la bambina ha denunciato l’uomo per pedofilia A.C. si è difeso sostenendo di essere stato tratto in inganno dall’età riportata sul profilo Facebook della vittima.

L’uomo ha comunque ammesso di essersi macchiato di un reato e di voler espiare la sua colpa:

Sono vittima di un bruttissimo scivolone che la vita mi ha purtroppo riservato. Ora voglio riscattarmi.

La fiaba con cui il pedofilo ha vinto il concorso di scrittura creativa “Le favole di Artaban” narra la storia di un fratello e di una sorella, ribattezzati Popi e Ninni. Per scrivere la fiaba per bambini l’uomo si è ispirato ai suoi due figli.

Pedofilo si commuove quando la sua fiaba per bambini viene letta in pubblico

A.C. non ha nascosto il suo stupore quando ha saputo di aver vinto il concorso, definendo strano il premio ricevuto. L’uomo non è riuscito a nascondere la sua commozione quando gli attori hanno letto ad alta voce la sua fiaba per bambini. Mentre la sua storia veniva recitata davanti al pubblico, scelta tra le decine di componimenti pervenuti, il pedofilo è scoppiato in lacrime perché ha ricordato i suoi figli e gli errori compiuti in passato:

Ho voluto parlare dei ricordi perché sono l’unica cosa che in questi anni terribili mi hanno tenuto in vita, ha confessato il vincitore del concorso tra le lacrime.

Anche i giornalisti presenti alla cerimonia di premiazione non hanno nascosto la loro sorpresa quando hanno saputo che il vincitore del concorso di fiabe per bambini era un pedofilo.