Con la messa a morte di Kimberly McCarthy, condannata per un omicidio a scopo di rapina di un’insegnante in pensione, in Texas è arrivata la 500esima pena di morte eseguita dal lontano 1982. Che sia giusto o meno punire con la morte chi sbaglia non è nostra cosa dirlo, ma sta di fatto che dal 1976, quando la Corte suprema americana diede il via libera al ritorno della pena capitale, in tutti gli Stati Uniti ormai sono state giustiziate qualcosa come 1.300 persone. Di queste, il 40% in Texas.

Le statistiche sul solo stato del centro degli Stati Uniti sono davvero impressionanti. In media, un’esecuzione ogni tre settimane. L’ultima in ordine di tempo riguarda Kimberly McCarthy, 52 anni, condannata per l’omicidio a scopo di rapina di un’insegnate in pensione, la prima donna messa a morte in Texas dal 2010, la tredicesima in tutti gli Stati Uniti dal 1976. La pena di morte è attualmente in vigore in 32 stati americani.