Si era recato in ospedale per forti dolori al ventre e, dopo una prima ecografia, i medici avevano rinvenuto una grande massa nello stomaco, sospettando l’esistenza di un tumore. Ulteriori analisi, tuttavia, hanno svelato un quadro di salute ben diverso: nessun cancro, bensì la presenza di ben 40 coltelli. È questa la singolare vicenda che coinvolge un uomo indiano, un agente di polizia il quale ha sviluppato un’insolita passione per ingoiare oggetti non commestibili.

Il tutto è accaduto ad Amritsar, nel Punjab, quando un uomo di mezza età si è recato d’urgenza presso l’Amritsar Corporate Hospital. Così come già accennato, una prima ecografia ha rivelato la presenza di una grossa massa, inizialmente identificata come tumorale, ma la successiva tomografia computerizzata ha svelato invece la presenza di 40 coltelli. Sottoposto a un complicato intervento chirurgico, l’uomo è già in fase di guarigione, dopo che l’equipe medica è riuscita a rimuovere tutti i corpi estranei. I coltelli rinvenuti pare fossero per la gran parte a serramanico, tanto da essere stati inghiottiti chiusi, un fatto che avrebbe evitato lacerazioni e ferite fatali agli organi interni. Interrogati dalle fonti locali, i medici hanno riferito di non aver mai assistito a una simile scena prima, sebbene non capiti di rado dei pazienti si rechino al pronto soccorso per l’ingestione dei più vari oggetti. L’uomo, invece, si sarebbe giustificato sostenendo di aver sviluppato una particolare passione per il sapore del metallo.