Ha perso 120 chili nel giro di un anno perchè aveva paura di morire. Ana Sirbu, pizzaiola di York di 28 anni pesava 203 chili ma la paura che potesse morire soffocata nel sonno le ha dato la motivazione e la forza di volontà per dimagrire.

Negli ultimi tempi Ana era continuamente stanca, sempre in affanno e non aveva nemmeno la forza di camminare per più di pochi metri. Dopo essersi trasferita in Inghilterra dalla Romania ha iniziato a lavorare in un take away con dei turni che di certo non la aiutavano a mantenere un’alimentazione corretta.

Come racconta lei stessa, infatti: “Lavoravo 12 ore dalla sera alla mattina e ho iniziato a mangiare le cose sbagliate nei momenti sbagliati. Iniziavo con le patatine a mezzanotte e alle 5 mi ritrovavo a mangiare pizza. Ho iniziato a prendere peso in maniera spaventosa“.

Ma è stato quando ha avuto la paura di smettere di respirare durante il sonno che si è convinta a darsi una regolata: “Costringevo il mio fidanzato a controllare se respiravo durante la notte – racconta Ana – Era insostenibile. Vivevo sempre con la paura“.

Il suo peso oltre all’affanno le ha portato anche problemi al lavoro: “Ho dovuto lasciare il lavoro che sognavo a causa della mia stazza -ha raccontato- Il manager mi disse che non poteva avere persone delle mie dimensioni nella sua cucina e ho dovuto mollare“. Così Ana l’anno scorso ha intrapreso il programma alimentare LighterLife, e ad oggi, ha perso 120 chili trasformandola in una donna nuova.

Talmente nuova che appena i parenti in Romania l’hanno rivista hanno faticato a riconoscerla: “Avevo promesso a mio padre che sarei diventata una persona diversa e non l’ho deluso. Quando mi ha visto ha iniziato a piangere chiedendomi se ero ancora sua figlia“.

Adesso Ana ha una vita completamente nuova, i chili in eccesso e la paura di morire nel sonno, sono solo un brutto ricordo: “Mi sentivo intrappolata nel mio corpo non potevo essere me stessa. Adesso ballo, faccio jogging e vado in bicicletta“.