Un uomo di Palermo ha deciso di togliersi la vita dopo aver perso il posto di lavoro. Il cinquantaquattrenne si è dato fuoco all’interno della propria auto nei pressi di Villabate (vicino il capoluogo siciliano), dove si trova il mercato ortofrutticolo. Il gesto estremo dell’uomo si è consumato sotto gli occhi di tantissimi passanti e l’esplosione della vettura è stata evitata soltanto grazie all’arrivo dei vigili del fuoco. Ferdinando Bosco, questo il suo nome, si era rinchiuso all’interno dei veicolo e poi si era cosparso di benzina, in modo tale da favorire le fiamme che avrebbe poi appiccato.

A svelare il fatto che Bosco avrebbe deciso di farla finita dopo aver perso il posto di lavoro sono stati i suoi familiari, ascoltati nel corso delle prime indagini su quanto accaduto. Nonostante i tempestivi soccorsi, Ferdinando Bosco non è infatti riuscito a sopravvivere e il suo corpo è stato recuperato quando ormai era del tutto carbonizzato. La sua identità è stata invece scoperta grazie alla targa dell’automobile ma a quanto pare Bosco aveva avvisato i familiari in merito alle sue intenzioni di togliersi la vita perché l’uomo, dopo aver perso il lavoro in una ditta di autotrasporti e prima di compiere il gesto, avrebbe inviato un messaggio su WhatsApp.

I familiari di Ferdinando Bosco sono accorsi sul luogo della tragedia quando ormai non c’era più nulla da fare e non hanno potuto fare altro che piangere la morte del proprio parente mentre le forze dell’ordine compivano i rilievi del caso.