Luca, un ragazzo di 21 anni, è morto ad Abbiategrasso nel tentativo di recuperare le chiavi della sua auto che erano finite all’interno di un tombino. Per prenderle, come racconta puntualmente il Corriere.it, si è sporto dentro la cavità, profonda circa un metro e mezzo con l’acqua ad un livello di 30-40 centimetri, rimanendo incastrato con le spalle e non riuscendo più a tirare fuori la testa dall’acqua. Così è morto annegato.

Le sue chiavi erano finite dentro il tombino

Una tragedia che si è consumata stanotte – intorno alle 2.15 – in pieno centro ad Abbiategrasso. A dare l’allarme sono stati due ragazzi che stavano rientrando a casa ma ormai non c’era più niente da fare. Luca era morto affogato. Sul posto immediato l’intervento dei soccorritori e dei vigili del fuoco. A documentare quei tragici momenti è una telecamera di videosorveglianza installata nella zona che ha consentito agli inquirenti di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti con il ragazzo che apre la grata, rimanendone poi incastrato.

Luca, infatti, aveva trascorso la serata in un pub poco distante dal luogo dell’incidente e stava andando a prendere la sua auto prima di tornare a casa. Era uno studente alla facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Milano.