Da lunedì anche piazza di Spagna diventa pedonale, aggiungendosi ai Fori Imperiali. Niente auto, dunque, con i commercianti della zona che sostanzialmente approvano la scelta, ma dichiarano anche di avere molta paura che il centro di Roma possa trasformarsi così in una sorta di enorme suk. Piazza di Spagna è il primo tassello della pedonalizzazione del Tridente, che si concluderà a dicembre.

E’ prevista la chiusura parziale di via del Babuino e via di Ripetta, così come la riduzione delle aree adibite alla sosta dei veicoli. I lavori sono cominciati il 14 luglio e si dovrebbero concludere il prossimo 30 novembre. A completamento, 15 strade che collegano via del Corso con via del Babuino e via di Ripetta, tra cui il simbolo dello shopping via Condotti, diventeranno pedonali. L’assessore ai Trasporti di Roma Capitale, Guido Improta, dice: “Tutto procede bene. Gli effetti reali della pedonalizzazione si potranno vedere solo a dicembre”. All’interno del Tridente, verrà istituita anche una nuova mini Ztl.

Quattro varchi elettronici verranno installati per controllare gli accessi (via di Ripetta sul lato adiacente a piazza del Popolo, via del Corso angolo via della Vittoria, all’incrocio tra via Capo le Case e via dei Due Macelli, su via della Trinità dei Monti) Ci saranno tre telecamere e 30 dissuasori mobili. Potranno accedere solo i mezzi pubblici, i residenti, i veicoli autorizzati e quelli elettrici. La sosta sarà consentita soltanto a residenti e veicoli elettrici.

Secondo un’indagine di Confcommercio, i negozianti del centro approvano: il 68,5% si è detto molto o abbastanza favorevole alla pedonalizzazione dell’area, il 60% è addirittura a favore della chiusura totale del perimetro del centro storico. Il 57,1% dei commercianti, però, si è detto certo del rischio degrado. Il presidente di Confcommercio Roma, Rosario Cerra, dice: “Il nostro timore è che l’area pedonalizzata diventi un suk. Chiediamo, quindi, in primo luogo che venga rafforzata la presenza di forze dell’ordine e si punti a una serie di interventi come la realizzazione di parcheggi, a una seria lotta all’abusivismo e alla valorizzazione del decoro urbano”.

photo credit: BrittneyBush via photopin cc