Nel corso della puntata di “Piazza Pulita” del 29 settembre, Dario Nardella, sindaco di Firenze e renziano di ferro, è stato messo all’angolo dall’intervento di uno spettatore. Nulla di strano, direte, succede spesso in questo genere di talk-show che un ospite venga schienato dall’anonimo cittadino tra gli applausi di un pubblico generalmente schierato a favore di quest’ultimo; senonché lo spettatore in questione è un 14enne di nome Marco Colarossi, divenuto in tempo zero un idolo di Twitter (la Lucarelli lo ha già elevato a “piccolo Travaglio”, mentre Scanzi, modesto come al solito, lo ha elevato a “piccolo Scanzi”). Ecco il video del suo intervento:

Le sue osservazioni non sono sembrate particolarmente originali, questo va detto, ma il fanciullo ha comunque dimostrato non solo una confidenza sinceramente ammirevole (vista l’età) coi temi in oggetto di discussione, ma anche una notevole spigliatezza nel rispondere a tono alle repliche vagamente paternalistiche del conduttore Formigli e del sindaco stesso. D’altra parte, la citazione contenuta nell’homepage del suo sito personale dice tutto: “Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara“, Dalai Lama dixit. Saremo anche un paese per vecchi, ma non è detto che tutti debbano essere d’accordo.


LEGGI ANCHE:

Direzione PD, approvato l’ordine del giorno

Civati contro Renzi