L’ultimo in ordine di tempo tra gli innumerevoli episodi di violenza contro le donne: è accaduto nella serata del 3 febbraio a Roma. Nella zona di Vitinia, dalle parti di Ostia, un uomo di 35 anni ha picchiato selvaggiamente la convivente di 19 anni, al termine di un litigio.

La violenza delle percosse inflitte alla ragazza è stata tale da averla ridotta in coma. La giovane è stata soccorsa dai sanitari del 118. L’ambulanza è stata chiamata dall’aggressore, evidentemente resosi conto della gravità di ciò che aveva fatto (foto by InfoPhoto). I soccorritori, una volta esaminata la vittima, hanno avvertito i Carabinieri. Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno arrestato e denunciato l’uomo. Si tratta di un muratore con piccoli precedenti per droga.

La donna è stata sottoposta ad intervento chirurgico all’ospedale Grassi di Ostia. Al termine del pestaggio aveva perso conoscenza. E’ stata colpita anche alla testa.