I genitori di una bambina cinese hanno pensato bene di farsi giustizia da soli contro un uomo di circa cinquant’anni che da diverso tempo importunava la loro piccola. Piuttosto che denunciarlo, la coppia di genitori ha scelto di picchiarlo e poi di legarlo ad un palo, offrendolo così alla pubblica gogna dei passanti.

Il fatto è avvenuto subito dopo che l’uomo  è stato colto in flagrante, dopo diverso tempo che la storia andava avanti. Il cinquantenne seguiva la bambina lungo il tragitto da casa a scuola e viceversa e in un’occasione aveva persino provato a bloccarla. Per fortuna, però, la piccola era riuscita a liberarsi e a fuggire via.

Per far scattare la propria vendetta, i genitori della bambina hanno pensato di mettere in atto una sorta di trappola: hanno seguito da lontano la propria figlia e nel momento in cui l’uomo si è avvicinato a lei l’hanno braccato, picchiato e infine legato ad un palo della luce. Durante il pestaggio, l’uomo avrebbe confessato alla coppia di non voler abusare della piccola quanto piuttosto di farne sua figlia. Insomma, a spingerlo non sarebbero state motivazioni sessuali ma paterne (questo è quanto avrebbe detto lui, ovviamente).

Dopo averlo legato al palo, la coppia di genitori ha allertato le forze dell’ordine, che hanno poi proceduto ad arrestarlo, portandolo via fra gli applausi delle persone presenti in strada.