Avrebbe picchiato e umiliato alcuni dei suoi alunni minorenni e, per questo, B.F. di 50 anni, maestra elementare di Villa San Giovanni in provincia di Reggio Calabria è stata sospesa e interdetta dalla funzione per 12 mesi. Una misura cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari di Reggio Calabria ed eseguita dalla Squadra Mobile e dalla Polizia Provinciale.

Secondo le indagini, supportate da diverse intercettazioni audio e video oltre alle testimonianze di genitori e alunni, la donna avrebbe, durante le ore scolastiche, ingiuriato, minacciato, insultato e percosso alcuni alunni.

In alcuni casi, l’insegnante avrebbe anche usato alcuni oggetti contundenti nei confronti dei bambini che maltrattava. I bambini, da quanto è emerso, non volevano più andare a scuola e pur di non incontrare la maestra inventavano scuse di ogni genere.