Capodanno potrebbe essere il momento giusto per il vero arrivo dell’inverno e per una svolta davvero decisivo sul tempo. Pioggia e neve sono infatti attese nelle prossime ore e le perturbazioni, che per lunghe settimane sono state assenti dai cielo d’Italia, torneranno sulla penisola in base alle previsioni meteo. A partire da capodanno  le perturbazioni atlantiche arriveranno sul nostro Paese e a contribuire all’aria gelida saranno anche le fredde temperature provenienti da Russia e Europa Est, che giungeranno fino ad Ovest. Grazie all’apertura della porta atlantica, le tanto attese piogge torneranno a portare un po’ di sollievo alle città che negli ultimi tempi sono state vessate dalla presenza dello smog.

Sempre in base alle previsioni, la neve tornerà invece in montagna ma anche a quote basse nel Settentrione d’Italia. Le zone in cui la pioggia sarà maggiormente presente saranno le Regioni Liguria, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Campania e Calabria tirrenica. Sulla costa tirrenica potrebbero inoltre manifestarsi dei temporali. Attenzione anche al forte vento, che potrebbe presentarsi anche piuttosto sostenuto.

Le perturbazioni che porteranno pioggia e neve passeranno sull’Italia a fasi alterne e dureranno almeno fino al 6 gennaio, il giorno dell’Epifania. Le piogge, in particolare, dovrebbero contribuire a portare un po’ di sollievo contro la siccità e l’inquinamento che hanno messo a dura prova le città e l’agricoltura.