Capi basici, tagli essenziali e sapiente uso della palette cromatica: questi gli assi nella manica che American Vintage si prepara a sfoderare a questo Pitti Immagine targato gennaio 2014.

Il brand nato nel 2005 ha infatti scelto il palco fiorentino della moda uomo per presentare la nuova collezione.
Una collezione, la FW 2014/15 di American Vintage, che porta in scena tutto ciò che ne ha decretato il successo in questi anni.

Protagonista della prossima stagione invernale sarà, come sempre, la maglieria. In bilico tra futuro e presente, i capi vengono infatti trattati in modo da avere un aspetto vintage, tratto distintivo del brand.
E’ invece sulle linee che American Vintage si diverte a sperimentare, pur rimanendo fedele ai tagli essenziali che pone a propria firma fin dalla prima collezione.
Le t-shirt si declinano così in modelli tunisienne, con lo scollo a V o rotondo. E ancora, le maniche si fanno ora lunghe ora corte per dar vita a capi dal diverso stile, ma accomunati dalla stessa anima.

La collezione uomo si completa poi con pantaloni creati seguendo una vera e propria filosofia, giocata sulla grande cura di tele e finiture.

Abbiamo scelto di prendere parte a una manifestazione così importante come quella fiorentina perche’ l’unica grado di rispecchiare le tendenze dedicate alla moda uomo” ha commentato Michaël Azoulay, presidente e fondatore del brand. E c’è da scommettere che per Pitti Immagine il presentare tra le fila American Vintage è un valore aggiunto.

American VintageAmerican Vintage Pitti