Leggere è sempre di moda. A dirlo è Pitti Immagine che quest’anno ha scelto il tema Bookswear per il salone invernale della moda uomo proprio i libri, perché “vestiamo i libri che leggiamo”.

La “Bookswearmania” in occasione dell’edizione numero 83 di Pitti Uomo, dall’8 all’11 gennaio, invaderà Firenze con scenografie e istallazioni spettacolari. “Libri che formano un gigantesco skateboard per suggerire che leggere è sempre un’esperienza eccitante e spericolata – spiega il vicedirettore di Pitti Agostino Polettolibri che diventano facciate intere di edifici e fanno da tela perché queste idee diventino un’immagine, ma anche libri da arredo d’interni con le loro copertine dai titoli famosi ma del tutto inediti”.

Pagine su pagine dunque andranno a creare la scenografia dei vari padiglioni trasformando lo spazio in accogliente atmosfera. Tra le novità, merita di essere citato il comparto I-Play, nuovo progetto di Pitti Uomo tutto dedicato all’abbigliamento sportivo.

Appuntamento in calendario che ha suscitato la curiosità della fashion community internazionale sarà quello del 10 gennaio: lo special guest di quest’anno, la maison Kenzo, presenterà con Carol Lim e Humberto Leon, , in anteprima a Firenze, la collezione uomo.

Tra gli eventi principali del salone, al primo posto la sfilata di Ermanno Scervino nella splendida cornice del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, dove mercoledì 9 gennaio cavalcheranno la passerella, in anteprima, la nuova collezione uomo e la pre-collezione donna.

Tra le novità, il ritorno alle origini di Allegri, che ripropone la sua collezione incentrata sull’impermeabile, ma anche la partecipazione di Caruso, che punterà sull’abito maschile sartoriale, il rilancio poi di Conte of Florence, storico brand fiorentino legato al mondo dello sport, e la presentazione in esclusiva di Adidas SLVR, la linea di contemporary sportswear disegnata da Dirk Schönberger.

Vietato mancare anche all’evento di Andrea Pompilio, che torna a Firenze e inaugura Pitti Italics, un brand dedicato ai designer più giovani, con un fashion show alla Stazione Leopolda il 9 gennaio, in cui mostrerà la nuova collezione uomo nel suo singolare stile, che trasforma i classici dell’abito su misura italiano in outfit per le metropoli internazionali.