In occasione del Pitti Uomo 86 è stato conferito il Premio Pitti Immagine Uomo 2014 a Cruciani.

Luca Caprai, fondatore del brand, è stato premiato nel corso della cerimonia di inaugurazione della kermesse, il 17 giugno, svoltasi alle 10:30 presso il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, Firenze.

Il marchio di braccialetti è stato premiato per la sua immensa crescita a livello internazionale, dal 1992 fino ad oggi, fondando inizialmente come un’azienda di maglieria in cashmere e altri filati preziosi, andando ad aggiungere poi la linea pelletteria, collezioni uomo e donna, outerwear fino al 2011 anno in cui è stata lanciata la linea di braccialetti Cruciani C, diventando uno degli accessori più amati e conosciuti al mondo.

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA AL PITTI UOMO DI GIUGNO

L’idea è nata da un’intuizione imprenditoriale e di stile in linea con la cultura e le tradizioni artigianali dell’azienda ? Cruciani C, la linea di gioielli in macramè diventati presto un must have del luxury pop internazionale, moltissimi milioni di  braccialetti venduti fino a oggi, che hanno dato un importante contributo al successo globale del brand“.

Ad oggi è molto facile reperire le creazioni di cruciani da New York a Mosca, da Milano a Tokyo poiché più di cento negozi e una rete selezionata di multibrand e department store distribuiscono il marchio, con un fatturato triplicando negli ultimi anni (quest’anno è stata stimata con una crescita del 50%).

Luca Caprai, che a 18 anni rifiutò di fare il passaporto perché pensava che non gli sarebbe mai servito, oggi viaggia per due o tre settimane al mese ed è uno dei grandi ambasciatori della qualità e della creatività del Made in Italy nel mondo. Per questo Pitti Uomo assegna quest’anno a Cruciani il suo Premio.”